WEB e ACCESSIBILITA'

Posted by in-asset
27 August 2020 |

La maggior parte di noi difficilmente può concepire la vita senza Internet.
Alcuni l’hanno definita l’invenzione più rivoluzionaria dai tempi della stampa a caratteri mobili di Gutenberg nel 1400.
Ora con un solo click puoi avere il mondo a portata di mano, sempre che tu riesca a usare un mouse, o vedere lo schermo, o sentire l’audio… in altre parole sempre che tu non abbia qualche tipo di disabilità.

Il web offre opportunità senza precedenti.

Internet è una delle cose migliori che sia capitata alle persone con disabilità. 
Magari non ti è mai capitato di rifletterci, ma prova a pensare ai tempi in cui non esisteva il web. 
Come potevano i non vedenti leggere i giornali stampati?
Audiocassette o pesantissimi libri in Braille. Nella migliore delle ipotesi un familiare o un amico glielo avrebbe letto. 
Questo rendeva i non vedenti dipendenti dagli altri.
 
Ora la maggior parte delle testate giornalistiche pubblica contenuti online in un formato che rende possibile la lettura grazie agli screen reader. Con questi software i non vedenti possono accedere a qualsiasi contenuto e non hanno più bisogno di fare affidamento sugli altri per leggere.
Aprono un browser e interagiscono con i contenuti in modo indipendente.
 
Allo stesso modo le persone con disabilità motorie possono accedere ai contenuti online grazie alle tecnologie assistive dei loro computer. Queste dipendono dal livello di disabilità e possono consistere semplicemente in una bacchetta da reggere in bocca per digitare sulla tastiera. 
Nei casi più complessi si ricorre a puntatori ottici che consente alle persone di utilizzare un computer con nient'altro che i movimenti degli occhi.
 
I non udenti possono leggere un giornale e anche beneficiare dei contenuti multimediali attraverso le didascalie.
Anche le persone con disabilità cognitive beneficiano dalla flessibilità dei contenuti del web.
 

IL POTENZIALE MANCATO DEL WEB

Nonostante il grande potenziale del web, le aspettative per gli utenti con disabilità sono state disattese.
Infatti la navigazione in molti siti è possibile solamente con l’uso del mouse e solo una piccolissima percentuale di video e contenuti multimediali risulta accessibile agli utenti non udenti. 

Le principali categorie di disabilità sono:
Visive: Cecità, ipovisione, cecità ai colori.
Uditive: Sordità e problemi di udito.
Motorie: Impossibilità di utilizzare un mouse, tempo di risposta lenta, limitato controllo motorio.
Cognitive: Difficoltà di apprendimento, distraibilità, incapacità di ricordare o concentrarsi su grandi quantità di informazioni.

Ogni tipologia di disabilità richiede particolari adattamenti al design delle pagine web. 
Spesso queste strategie promuovono l'usabilità complessiva, al di là delle persone con disabilità.
Tutti beneficiano di illustrazioni utili, contenuti organizzati in modo logico e navigazione intuitiva. 
Allo stesso modo, sebbene gli utenti con disabilità abbiano bisogno di didascalie e trascrizioni, queste possono essere utili a chiunque utilizzi i contenuti multimediali in ambienti silenziosi o rumorosi.

 
   
LEGGI E STANDARD APPLICATIVI

Negli Usa le leggi che disciplinano l’accessibilità sono The Americans with Disabilities Act (ADA) e Rehabilitation Act of 1973 (sezione 504 – 508).
Invece le Web Content Accessibility Guidelines (WCAG) sono parte di una serie di linee guida per l’accessibilità dei siti Web, pubblicate dal Web Accessibility Initiative (WAI), che a sua volta fa parte del World Wide Web Consortium (W3C).
Gli sviluppatori di contenuti web possono seguire queste linee guida per valutare il livello di accessibilità.
La versione attuale 2.0, pubblicata a dicembre 2008, si basa su 4 principi:
• Percepibile. Sensibile alla vista e all’udito attraverso l’uso del browser e delle tecnologie assistive (screen reader, puntatori mouse…)
• Interattiva. Gli utenti possono interagire con tutti i comandi e gli elementi interattivi mediante l’uso di mouse, tastiera e tecnologie assistive.
• Comprensibile. Il contenuto è chiaro limitando confusione e ambiguità.
• Duratura. Un’ampia scelta di tecnologie assistive, sia vecchie che recenti, devono facilitare l’accesso ai contenuti.


FONDAMENTI PER UN WEB DESIGN ACCESSIBILE
 

Fornire un testo alternativo
Il testo alternativo fornisce un'alternativa testuale al contenuto non testuale nelle pagine web. È particolarmente utile per le persone non vedenti e che si affidano a uno screen reader per leggere il contenuto del sito web.
 
Creare una struttura logica delle pagine
Progettare i documenti web prestando attenzione alle intestazioni e alla struttura degli elementi che le compongono può facilitare la comprensione dei contenuti e la navigazione anche tramite tastiera.
 
Fornire l'intestazione delle tabelle
Le tabelle sono spesso utilizzate online per organizzare e presentare dati. 
Si rende quindi necessario curare le intestazioni delle celle in modo che la navigazione sia facile e gli screen reader possano individuare i dati.
 
Assicurasi che gli utenti possano completare e inviare tutti i moduli
Assicurarsi che gli utenti siano in grado di compilare tutti i campi dei moduli presenti nella pagina. Per questo motivo è importante verificare che tutte le etichette siano associate correttamente agli elementi rendendo possibile la correzione di eventuali errori di compilazione.

Attenzione ai link 
I testi collegati ai link devono avere un senso in modo che siano interpretati correttamente dagli screen reader.
Certe frasi come "clicca qui" e "altro" devono essere evitate.

Fornire didascalie e sottotitoli
I video e i contenuti multimediali devono essere accompagnati da didascalie e trascrizioni.

Garantire l'accessibilità di PDF , Word , PowerPoint e altri contenuti non HTML
I documenti PDF e altri contenuti non HTML devono essere il più accessibili possibile. 
I file PDF caricati non devono mai essere frutto di scansioni ma devono essere file nativi digitali ben organizzati.

Uso dei colori
Non fare affidamento solo sul colore per veicolare un’informazione. Il colore può enfatizzare e rendere più comprensibile un’operazione, ma risulta inefficace per utenti daltonici o per coloro che utilizzano uno screen reader.
 
Garantire la leggibilità
Assicurarsi che i contenuti siano facilmente leggibili. Per questo è fondamentale l’utilizzo di un font chiaro e una corretta impaginazione con titoli e elenchi puntati che suddividano il testo.
 
JavaScript
Il funzionamento delle pagine deve avvenire indipendentemente dalla gestione degli eventi in javaScript, in particolar modo quando richiedono l’utilizzo del mouse.
 
Quelle elencate sono solo delle linee guida generali che non sono sufficienti a risolvere tutte le criticità per un web accessibile, ma costituiscono un buon punto di partenza. Per maggiori approfondimenti è possibile consultare articoli e risorse messe a disposizione da WebAIM.
 
 
 
Rivisitazione della traduzione dall’inglese del testo originale Introduction to Web Accessibility pubblicato da WebAIM.

 

SCOPRI TUTTI I SERVIZI OFFERTI DA IN-ASSET PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE