Che cosa significa
fare SOCIAL MEDIA STRATEGY?


 

 

Significa progettare e implementare una STRATEGIA DI MARKETING studiata per i SOCIAL MEDIA.

Significa applicare le regole e le logiche del marketing anche a questi strumenti di comunicazione.

Il fine del social media marketing è quello di creare visibilità, interazioni con gli utenti della rete e conversioni.
Intensificare la relazione tra brand e pubblico rafforzando il rapporto di fiducia.
Questo rapporto di fiducia porterà l’utente a compiere un’azione verso di noi e con noi.

DA COSA PARTE UNA STRATEGIA SOCIAL?
Come per tutti i piani marketing, la strategia per i social parte dall'individuazione del target o dei diversi target che vogliamo raggiungere e dagli obiettivi che ci prefissiamo per ciascun target.

Una volta definiti target e obiettivi da raggiungere, creeremo un PIANO EDITORIALE CREATIVO, STRATEGICO, CONCRETO ED EFFICACE.
Creeremo testi e contenuti originali ad alto tasso di engagement in grado di presentare il brand, le sue principali caratteristiche, gli obiettivi, i prodotti e i servizi offerti etc.

In-Asset seguirà la programmazione e la pubblicazione di tutti i contenuti così come la gestione quotidiana dei canali social (Facebook, Instagram e LinkedIn) così da mantenere alto il livello di risposta e di interazione.

Uno degli aspetti più interessati dei social è sicuramente la possibilità di creare ADVERTISING altamente profilato.
I social ci permetteno infatti di far arrivare il nostro messaggio a persone selezionate in base a interessi, professione, area, età, community di appartenenza e molti alti utilissimi parametri.
In-Asset affiancherà il brand anche nello studio e nella realizzazione di queste campagne sponsorizzate profilando il pubblico per interessi, creando pubblici personalizzati o simili.

Creatività, pianificazione, metodo e analisi dei risultati raggiunti, sono le linee guida del nostro servizio SOCIAL MEDIA STRATEGY.  

 

 


QUICK CONTACT

F.A.Q. SOCIAL MEDIA

Vediamo brevemente le diverse generazioni a confronto.

I baby boomer, nati tra gli anni '40 e gli anni '60, sono i cosiddetti "immigrati digitali". Coloro che non sono nati "immersi" nelle nuove tecnologie e che hanno imparato ad utilizzare da adulti.

Generazione X, nati fra il 1960 e il 1980 sicuramente più vicina ai social rispetto ai baby boomer considera i social al pari di un altro mezzo di informazione.

La generazione Y, invece, comprende i nati tra gli anni '80 e il 2000 ed è rappresentata dai "nativi digitali", i figli delle nuove tecnologie, eternamente connessi.

La generazione Z è quella dei post millennial, dei nati dopo il 2000, iperconnessa e multimediale.

A grandi linee possiamo dire che oggi la generazione Z vive solo Instagram.
La generazione Y si divide tra Instagram e Facebook 
La generazione X si trova a suo agio soprattutto in Facebook così come i baby boomer.
 

La prima fase dell'attività è sempre la fase TI STUDIO.
Attraverso una breve intervista raccoglieremo tutte le informazioni sul brand, sulla sua storia, sui suoi valori, sul target con cui vogliamo conversare così da definire gli obiettivi da raggiungere con l'attività social.

La seconda fase prevedere l'ANALISI sia dei profili/pagine social già aperti che dei canali social implementati dalla concorrenza.

La terza fase è detta TI GUIDO.
In primo luogo andremo a definire la strategia social: scelta dei canali, tone of voice e frequenza di pubblicazione.
In questa fase stabiliremo anche il budget mensile da dedicare alle sponsorizzazioni.

Passeremo poi alla vera e propria gestione quotidiana dei canali (pagine Facebook, gruppi Facebook, Instagram e LinkedIn), creando il piano editoriale e rispondendo in tempo reale a tutti i commenti o messaggi.

L'approccio che ci contraddistingue è H2H (Human2Human).

I classici approcci B2B e B2C sono ormai obsoleti perché le attenzioni non sono rivolte alla persona, ma al prodotto.
Nel mondo social è importante focalizzare l’attenzione sull’individuo, sulla PERSONA CHE PROVA EMOZIONI.
Human to Human infatti significa da Persona a Persona, umanizzando il brand che si pone al cliente come soluzione al loro problema, anche e soprattutto attraverso i social media.